venerdì, 7 Ottobre 2022
Home Info Dall'Italia e dal Mondo La "guerra di Putin", ma la foto è del 2015! Il clamoroso...

La “guerra di Putin”, ma la foto è del 2015! Il clamoroso fake di Saviano fa luce sul conflitto in Ucraina

Saviano e la disinformazione compiacente ….

Posta la foto di un bambino pubblicata nel 2016 per speculare su dei like . L’intento di ciò che scrive nel post pare chiaro. Peccato che il bambino sia stato ferito in Donbass da una granata il 24 agosto 2015: “Mykola e suo fratello stavano giocando vicino alla loro casa nell’Ucraina orientale quando si sono imbattuti in una granata non fatta esplodere. L’esplosione uccise immediatamente suo fratello; lasciò Mykola come triplo amputato, mancando sia le gambe che il braccio destro. Ha anche subito gravi lesioni al viso, ai denti e agli occhi.”

La foto è stata scattata da Marta Iwan.

Questo per ricordare che il conflitto in Ucraina ancor prima dell’attacco russo è scoppiato nel 2014 e in Donbass, l’esercito regolare di Kiev e truppe paramilitari si sono scagliati contro civili poi organizzatisi in truppe di resistenza .

Fonte :

https://www.ukrweekly.com/…/new-award-winning-work-by…/

Francesco Fustaneo

Laureato in Scienze Economiche e Finanziarie presso l’Università degli Studi di Palermo.
Giornalista pubblicista dal 2014, ha scritto su diverse testate giornalistiche e riviste tra cui l’AntiDiplomatico, Contropiano, Marx21, Quotidiano online del Giornale di Sicilia. 
Si interessa di geopolitica, politica italiana, economia e mondo sindacale

Fonte:

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_guerra_di_putin_ma_la_foto__del_2015_il_clamoroso_fake_di_saviano_fa_luce_sul_conflitto_in_ucraina/45289_45967/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI INSERITI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi