venerdì, 17 Settembre 2021
Home Comuni Rionero Rionero: in occasione del decennale della scomparsa, la comunita’ ha ricordato...

Rionero: in occasione del decennale della scomparsa, la comunita’ ha ricordato il prof. Vittorio Piccirillo

Sono passati ormai dieci anni dalla sua scomparsa ma la comunità rionerese non ha mai dimenticato il professor Vittorio Piccirillo, stimato docente di musica e straordinario compositore scomparso prematuramente il 2 settembre 2011 all’età di 65 anni. Vittorio Piccirillo, rionerese verace classe 1946, con il suo grande impegno profuso in vita terrena in ambito musicale e culturale, ha scritto sicuramente una pagina importante nella storia della città di Rionero. Una vita intensa quella che visse il prof. Vittorio Piccirillo portando avanti con successo quella passione per la musica trasmessagli fin dalla tenera età dal papà Donato, anch’esso valido musicista, e perfezionata poi brillantemente prima con gli studi presso il Liceo Musicale ‘’Giordano’’ di Foggia e il Conservatorio ‘’Piccinni’’ di Bari e proseguita in seguito attraverso la sua professione di docente di Musica presso l’Istituto Magistrale Statale ‘’G. Fortunato’’ di Rionero che abbinava con successo ed entusiasmo alla sua attività di compositore musicale e saggio cultore della musica. Da profondo appassionato e conoscitore della musica oltrechè profondo cattolico e devoto della Madonna del Carmelo fu proprio lui a scrivere il famoso ‘’Inno alla Madonna del Carmelo’’ che ancora oggi viene cantato in onore della Madonna Santa Patrona della città di Rionero.  Oltre alla musica, il prof. Piccirillo, scrisse anche alcuni interessanti libri come: ‘’Musicisti e Musicanti del Vulture’’ e ‘’La Banda’’ entrambi incentrati sulla musica attraverso alcune ricerche storiche da lui effettuate su alcuni musicisti locali oltre ad altri due interessanti libri, entrambi di natura autobiografica, dal titolo ‘’Una Rosa Perduta’’ e ‘’Ricordi di Vita’’. Un uomo di sani valori e di altissimo profilo etico, morale, umano, culturale e dal carattere mite, sincero, generoso e gentile che fu profondamente legato alla sua famiglia verso la quale riversò sempre ammirevole affetto e profondo attaccamento. Ancora oggi a Rionero, basta semplicemente pronunciare il suo nome per rievocare nella mente dei suoi tanti amici, dei suoi ex colleghi e allievi e di chi chiunque ha avuto l’onore di conoscerlo solamente bei ricordi che rimarranno per sempre positivamente impressi nella memoria collettiva di un’intera comunità. A dieci anni esatti dalla sua prematura dipartita, nel tardo pomeriggio di giovedì 2 settembre presso la Chiesa Mater Misericordia di Rionero, è stata celebrata una Messa in suo ricordo alla presenza di tanti suoi amici su tutti il giornalista ed ex insegnante elementare Michele Traficante, il docente in pensione di Storia e Filosofia presso il liceo classico di Rionero prof. Pasquale Tucciariello e soprattutto dei familiari più stretti del compianto prof. Piccirillo come la moglie Antonia e la figlia Carmen che, ereditando dal padre la passione per la cultura, da alcuni anni si sta affermando tra le giovani promesse della letteratura lucana attraverso la pubblicazione di interessanti libri dal contenuto profondo e pieni di significato. Al termine della Messa sono stati consegnati ai presenti alcuni interessanti opuscoli curati meticolosamente dal prof. Tucciariello e dall’ins. Traficante che, attraverso le proprie testimonianze personali, narrano le tappe più importanti della vita del prof. Piccirillo loro amico fraterno. Il modo migliore per ricordare una persona autentica che con il suo impegno in ambito musicale, professionale e culturale ha contribuito in modo importante alla crescita della città di Rionero.

Francesco Preziuso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI INSERITI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi