venerdì, 30 Luglio 2021
Home Cultura e Società Cerimonia commemorativa dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Francesco Tammone

Cerimonia commemorativa dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Francesco Tammone

Oggi 10 luglio, nella ricorrenza del 25° Anniversario della morte, il Questore di Potenza Antonino Pietro Romeo ha ricordato, nel corso di una cerimonia commemorativa, il sacrificio dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Francesco Tammone – Vittima del dovere, ucciso a soli 26 anni la sera del 10 luglio 1996.

Quella tragica sera, Francesco, in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante un servizio di controllo del territorio in un quartiere periferico del capoluogo potentino, veniva colpito a morte da alcuni colpi di pistola esplosi da un pregiudicato del posto, in regime di semilibertà. Lasciava la giovane moglie Claudia e la figlioletta Stefania, di appena 2 mesi.

Il 19 maggio 1997 gli veniva conferita, alla memoria, dal Presidente della Repubblica, la Medaglia d’Oro al Valor Civile con la seguente motivazione “…..Splendido esempio di sprezzo del pericolo ed alto senso del dovere, spinti sino all’estremo sacrificio”.

La commemorazione odierna si è svolta nell’atrio della Questura con la deposizione di una corona di alloro per conto del Capo della Polizia – Direttore Generale della P.S., dinanzi alla lapide intitolata al collega scomparso. Alla cerimonia hanno presenziato oltre ai familiari del Caduto, il Prefetto di Potenza, il Sindaco del capoluogo, il Presidente della Provincia nonché Sindaco del Comune di Albano di Lucania, paese di origine di Francesco ed i comandanti provinciali delle altre Forze dell’Ordine.  

Presenti alla cerimonia anche i Presidenti delle Sezioni di Potenza e Melfi dell’ANPS, con il labaro dell’Associazione, i Funzionari della Polizia di Stato della Questura e delle Specialità territoriali, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato e dell’Amm.ne Civile dell’Interno e numerosi colleghi, molti dei quali ebbero modo di conoscerlo ed apprezzarlo.

Alla deposizione è seguito un momento di preghiera e di raccoglimento officiato dal Cappellano della Polizia di Stato Padre Alberto Rosciano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI INSERITI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi